Sequestrato lo scalo di alaggio della Perini

VIAREGGIO - A seguito di illeciti nello smaltimento dei rifiuti derivanti dal lavaggio delle carene delle navi, la Capitaneria di Porto ha posto sotto sequestro lo scalo di alaggio dei cantieri navali "Perini Navi".

-

foto perini

I militari della Capitaneria di porto di Viareggio hanno posto sotto sequestro lo scalo di alaggio del cantiere “Perini navi”. Il provvedimento è scattato a seguito delle indagini condotte dalla procura della Repubblica lucchese riguardo lo smaltimento dei rifiuti nei cantieri viareggini. In particolare le indagini riguardano i rifiuti derivanti dal lavaggio delle carene e la contaminazione delle acque marine ed hanno interessato tutte le realtà cantieristiche nell’ambito portuale.Nello scalo ex Picchiotti l’azienda ha già attuato un sistema alternativo e provvisorio di lavaggio degli scafi tirati a secco, in attesa di ottenere da parte degli organi competenti l’autorizzazione per avviare i lavori di installazione di un moderno sistema di raccolta e smaltimento delle acque contaminate.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento