Siglato il protocollo d’intesa contro il “lavarone”

VERSILIA - Le istituzioni, le categorie dei balneari e degli albergatori e le aziende dei rifiuti hanno aderito ad un accordo coordinato dal Consorzio di Bonifica per combattere il fenomeno dello spiaggiamenti dei rifiuti.

-

 

E’ questo l’obiettivo del protocollo d’intesa contro il cosiddetto “lavarone” siglato da Consorzio di Bonifica, Comuni di Viareggio, Camaiore, Pietrasanta e Forte dei Marmi, associazioni albergatori e balneari, Misericordia di Capezzano Pianore, Ersu e Sea Ambiente. L’accordo è semplice: prevenire il fenomeno del “lavarone” (nient’altro che materiale vegetale e antropico) pulendo e vigilando sui corsi d’acqua che sfociano sulla costa versiliese.

La Misericordia di Capezzano ha adottato i fiumi Camaiore e Baccatoio. Spetterà a loro vigilare su questo corso d’acqua.

Nei prossimi giorni, gli uomini e i mezzi del Consorzio avvieranno, i lavori di manutenzione sui corsi d’acqua della Versilia. Prima dell’inizio dei cantieri, in questa domenica operai e volontari hanno raccolto i rifiuti impropriamente buttati nei fiumi Camaiore e Baccatoio per evitare che finissero triturati dai macchinari insieme al materiale erboso, trasformandosi così in “lavarone”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento