Siglato il protocollo d’intesa contro il “lavarone”

VERSILIA - Le istituzioni, le categorie dei balneari e degli albergatori e le aziende dei rifiuti hanno aderito ad un accordo coordinato dal Consorzio di Bonifica per combattere il fenomeno dello spiaggiamenti dei rifiuti.

-

 

E’ questo l’obiettivo del protocollo d’intesa contro il cosiddetto “lavarone” siglato da Consorzio di Bonifica, Comuni di Viareggio, Camaiore, Pietrasanta e Forte dei Marmi, associazioni albergatori e balneari, Misericordia di Capezzano Pianore, Ersu e Sea Ambiente. L’accordo è semplice: prevenire il fenomeno del “lavarone” (nient’altro che materiale vegetale e antropico) pulendo e vigilando sui corsi d’acqua che sfociano sulla costa versiliese.

La Misericordia di Capezzano ha adottato i fiumi Camaiore e Baccatoio. Spetterà a loro vigilare su questo corso d’acqua.

Nei prossimi giorni, gli uomini e i mezzi del Consorzio avvieranno, i lavori di manutenzione sui corsi d’acqua della Versilia. Prima dell’inizio dei cantieri, in questa domenica operai e volontari hanno raccolto i rifiuti impropriamente buttati nei fiumi Camaiore e Baccatoio per evitare che finissero triturati dai macchinari insieme al materiale erboso, trasformandosi così in “lavarone”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.