Pugilistica Lucchese imbattuta fa l’en plein

PUGILATO - Sabato 6 Giugno 2015 verrà ricordato anche per la bella manifestazione sportiva organizzata dalla Pugilistica Lucchese in Cortile degli Svizzeri, nonostante il gran caldo la città ha risposto bene al richiamo del ring ed in tanti hanno assistito agli undici incontri di pugilato.

-

Boxe padrona in un torrido sabato pomeriggio in Cortile degli Svizzeri. La Pugilistica Lucchese ha fatto salire sul ring ben dieci pugili, usciti tutti vittoriosi, davanti ad amici, parenti ma anche tanti appassionati accorsi anche in ricordo dell’indimenticabile maestro Antonio Monselesan, al quale era dedicata la riunione, che tanto ha fatto per insegnare la cosiddetta “Nobile arte”. Tutto ciò ha motivato i pugili lucchesi che non si sono risparmiati e fino alla fine si sono battuti sia con tecnica che con il cuore. Nel dettaglio: Didier Belluomini batte ai punti Matteo Alunni di Perugia, match in bilico fino all’ultimo portato in fondo proprio con le ultime energie. Buon debutto di Cesare Domenico, al suo esordio, che con un pugilato pulito ed ordinato gestisce Sebastiano Palombella di Mestre tenendolo sempre sul chi vive. Nel terzo match Gabriel Voican perde la prima ripresa, ma poi comincia a macinare azioni a due mani e costringe per le altre due riprese il fortemarmino Capovani a limitare i danni. Nicola Henchiri negli “elite” 60 kg supera ai punti il pratese Pasquale Di Filippo, in un match equilibrato tra due pugili tecnici che ben si conoscono: Daniel Karaj batte ai punti un ottimo Francesco Balestrieri della SS Lazio sezione Pugilato di Roma. Karaj apparso deciso e motivato non cala mai di concentrazione e regala ai suoi tifosi una buonissima prestazione. Bella vittoria ai punti di Filippo Rimanti che nei 75 kg Elite batte Mirko Betti di Perugia col medio umbro spiazzato dal pugilato di Rimanti che trova la giusta distanza per tutto il match anticipando spesso l’esperto avversario. L’atteso match femminile non ha deluso le aspettative: Eleonora Sponchia di Mestre ha dovuto faticare per tenere a freno la livornese Serena Bandelli che sebbene meno esperta non ha mai mollato per tutte e quattro le riprese. Verdetto alla Sponchia ma applausi per entrambe.  Da aggiungere i successi di Marvin Demollari su Simone Carlin così come Michele Lupetti s’impone sul tenace livornese Mattia Morganti. Da registrare inoltre le affermazioni di Edison Hysenllari e Michael Mobilia sugli ostici moldavi Roman Oleinicov e Pavel Georgeag a completare il bottino pieno dei ragazzi di Giulio Monselesan e degli altri tecnici Mostarda, Tognetti e Gentile. E sabato prossimo si replica a Borgo a Mozzano in piazza del Mercato oppure, in caso di maltempo, all’interno del palazzetto dello sport.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento