Borgo a Mozzano, allarme truffa lanciato dalla Misericordia

BORGO A MOZZANO - A dare l’allarme è stato il Governatore Gabriele Brunini, dichiarando in una nota ufficiale emessa dalla Confraternita dichiarando che “alla Misericordia non interessano gli automezzi sponsorizzati!”.

-

MISE

L’allarme truffa è scattato in seguito alla segnalazione che alcune persone, rappresentanti di una società commerciale, stavano girando nel territorio comunale di Borgo a Mozzano in cerca di “sponsorizzazioni, offerte o contributi” per allestire un automezzo “per la Misericordia” o “che potrebbe servire alla Misericordia”.

“La Misericordia di Borgo a Mozzano non ha affidato nessun incarico di raccogliere fondi – spiega deciso il Governatore Brunini -, e gli automezzi, siano adibiti a soccorso o a servizi sociali, li acquista in proprio, con l’aiuto dei volontari, dei soci e dei benefattori”.

Non è la prima volta che persone, che si presentato a vario titolo, cercano di “usurpare” il nome della Misericordia, per trarne benefici loschi o quantomeno non autorizzati, magari a discapito di ignari cittadini che elargendo un offerta pensano di compiere un’opera di bene. La Confraternita invita quindi le persone che vengono contattate a segnalare il tutto al numero della Misericordia 0583 80731, oppure a scrivere all’indirizzo info@misericordiaborgo.org

Lascia per primo un commento

Lascia un commento