Virtus CRL beffata di 4 punti a Borgo Valsugana

ATLETICA - Nel 2010 a Borgo Valsugana la Virtus CR Lucca disputa la terza finale Oro consecutiva. In terra trentina la squadra lucchese si batte con grande ardore ma alla fine conclude ancora una volta al nono posto, superata di un soffio dalla Fratellanza Modena. Lo scudetto va agli abruzzesi della Bruni Vomano Teramo.

-

20_9_15_ Virtus Lucca

A Borgo Valsugana, nel verde delle colline trentine, va in scena nel 2010 una delle edizioni più belle in assoluto della finale Oro. La Virtus Lucca si presenta per il terzo anno consecutivo tra le migliori dodici del campionato italiano assoluto di società su pista. Il tasso tecnico della manifestazione è di alto livello con la presenza di molti azzurri reduci dai brillanti campionati europei di Barcellona. Seppur a fine stagione si prennunciano due giornate ricche di importanti confronti. La Riccardi Milano difende il titolo conquistato l’anno prima a Caorle mentre la Virtus accede con il nono punteggio dopo la lunga fase regionale, ma deve migliorare tale piazzamento altrimenti sarà Argento. Non facile. La squadra del presidente Adriano Montinari, sempre attento a far di conto in tribuna, parte con l’obiettivo di ribadire l’ottavo posto dell’anno prima che sarebbe manna dal cielo. Purtroppo la vigilia è caratterizzata dal forfait di alcuni infortunati eccellenti: Luigi Gonnella, il forte lunghista, è una delle colonne che non potrà dare il proprio contributo. Ma non sono al top della condizione fisica neppure Orsi, Bianchi e Bortoli. La convinzione, però, è quella di poter lottare spalla a spalla coi migliori clubs italiani. Ed in effetti la prima giornata è più che confortante. Lusinghietra. La Virtus chiude intorno al 5°/6° posto e con la prospettiva di ottenere un ottimo risultato. Tra le prestazioni più convincenti ricordiamo il secondo posto di Giacomo Puccini nel giavellotto. Ma anche la delusione sul fronte del mezzofondo per le controprestazioni dei keniani. La Virtus chiude ancora una volta al nono posto, superata di soli 4 punti (383-387) dalla Fratellanza Modena. Per la cronaca lo scudetto va in Abruzzo, alla Bruni Vomano di Teramo che batte la Riccardi Milano e la Cento Torri Pavia. Appuntamento proprio in Abruzzo per il 2011, a Sulmona.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento