Nuovo infortunio sul lavoro alla Kme, operaio ustionato

FORNACI DI BARGA - A distanza di pochi giorni dall'ultimo episodio, questa mattina un nuovo grave infortunio sul lavori si è verificato alla Kme. Un operaio di 46 anni ha riportato delle gravi ustioni su gran parte del corpo.Un operaio è rimasto ferito in modo molto grave a causa di un'esplosione che si è verificata nel reparto di fonderia rame ed è stato trasportato all'ospedale Cisanello di Pisa con l'elisoccorso Pegaso.

-

 

L’acqua che entra in contatto con il rame incandescente e l’esplosione fortissima, udita a lunga distanza. Sembrerebbe questa la causa del grave incidente sul lavoro avvenuto alla Kme di Fornaci di Barga nella tarda mattinata di venerdì dove un operaio di 46 anni ha riportato delle gravi ustioni su gran parte del corpo.

L’uomo è rimasto ferito in modo molto grave a causa di un’esplosione che si è verificata nel reparto di fonderia rame ed è stato trasportato all’ospedale Cisanello di Pisa con l’elisoccorso Pegaso. Secondo una prima ricostruzione il 46enne sarebbe rimasto ferito in un’esplosione avvenuta nel reparto di fonderia rame. A causare l’incidente sarebbe stato un problema nel sistema di raffreddamento che ha provocato l’entrata in contatto tra acqua e metallo; l’uomo sarebbe stato dunque investito da una ondata di vapore Sono stati i colleghi di lavoro a chiamare i soccorsi e viste le gravi condizioni l’operaio è stato trasportato in elicottero all’ospedale Cisanello di Pisa dove comunque non sarebbe in pericolo di vita.

Questo incidente avviene a un mese di distanza da un episodio analogo, accaduto sempre nel reparto di fonderia rame. Anche in quel caso un operaio rimase ferito, sempre investito da un’ondata di vapore. Immediata la reazione dei sindacati e delle rsu che già un mese fa avevano sollevato critiche sulla sicurezza dello stabilimento; i lavoratori si sono così fermati proclamando due ore di sciopero.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento