Omicidio Iacconi, questo lunedì la sentenza del reo confesso

VIAREGGIO - E' attesa per domani la sentenza sul giovane viareggino che si è autoaccusato del pestaggio di Manuele Iacconi, 34 anni, morto in seguito alle ferite riportate la notte del 31 ottobre 2014 in via Coppino.

-

 

Presso il Tribunale dei Minori di Firenze, salvo sorprese clamorose, il giudice pronuncerà il primo verdetto per l’unico imputato, il giovane all’epoca dei fatti minorenne, ed ora maggiorenne, che pochi giorni dopo il fatto si autoaccusò dell’aggressione; giovane che nella scorsa udienza del processo ha modificato la sua versione coinvolgendo in maniera diretta gli altri tre ragazzi finiti sotto accusa, un minorenne e due maggiorenni.

A Firenze, insieme ai familiari di Iacconi, saranno presenti gli amici che da sempre chiedono verità e giustizia oltre ai parenti della strage di Viareggio, tutti alla ricerca di giustizia e verità per quanto avvenuto, sia in Darsena quella notte, che in via Ponchielli il 29 giugno 2009.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento