Ghiviborgo-Gubbio 0-0. Lenzi para un rigore a Ferretti

CALCIO D - Appuntamento di lusso al Porta Elisa di Lucca. Il Ghiviborgo ospitava infatti il blasonato Gubbio di Magi, solo poche stagioni fa in serie B. E' finita 0-0 con gli ospiti che però hanno fallito un rigore con l'ex-luchese Ferretti.

-

 

Gli attentati terroristici di venerdì sera a Parigi hanno lasciato il segno in tutti noi. Così anche il Ghiviborgo offre il suo personale omaggio alle vittime di un mondo semrpe più folle. Ingresso in campo e bandiera francese salutati dalla Marsigliese e dall’applauso scrosciante e commosso del Porta Elisa. Prima dell’inizio del match col blasonato Gubbio viene osservato anche un minuto di silenzio. Tra le fila degli eugubini ospiti due vecchie conoscenze: Balistreri (ex-Castelnuovo) e Ferretti, lo scorso anno alla Lucchese. Fanani recupera il suo capitano Angeli, che ha scontato le tre giornate di squalifica. Ancora fuori, invece, Biagio Pagano. Arbitra Garoffolo di Vibo Valentia. Poi è partita che il Ghiviborgo gioca con autorità. La prima chance (4′) ce l’hanno gli ospiti con l’ex-rossonero Ferretti che batte a rete ma Lenzi respinge. Al quarto dì’ora De Gori ci prova dal limite ma la mira è imprecisa. Lo stesso trequartista (23) di Fanani conclude sempre dai 18 metri dopo una bella trama ma mette fuori. Allora tenta la fortuna (25) anche il giovane Russo che converge dalla sinistra e calcia forte ma il suo tiro sibila fuori di un soffio. Si rivedono gli umbri (30′) alla mezz’ora: Balistreri si esibisce in una bella rovesciata su calcio d’angolo, più utile però ai fotografi che effettivamente concreta. L’ultimo sussulto del primo tempo porta la firma di Marino Taddeucci che raccoglie un cross del rientrante capitan Angeli e con molto coraggio cerca la conclusione al volo. Ritenta, sarai più fortunato. Ma è un Ghiviborgo che fa partita e che non dispiace al cospetto di un Gubbio sornione e proprio per questo pericoloso. La ripresa è avvincente e si concentra su pochi episodi. Al 20esimo il Gubbio fruisce di un calcio di rigore pe un fallo di Mei su Bortolussi. Dagli undici metri si presenta Daniele Ferretti ma Lenzi è molto bravo nel respingere la conclusione dell’ex-rossonero. Così il Ghiviborgo riprende fiato e al 36 potrebbe passare. Dalla destra Borgia in mezzo per Russo che sbuca di testa ma centra il portiere eugubino. Al 42esimo Gubbio in 10 per l’espuslione di Corti, doppia ammonizione per il terzino destro umbro. E subito dopo la ghiotta occasione è per De Gori ma il portiere del Gubbio si esalta per una parata che vale lo 0 a 0 finale. Un risultato che tutto sommato ci sta per quanto si è visto nell’arco dei 90′. Un buon punto per il Ghiviborgo che si tiene in una posizione di centroclassifica anche se la strada della salvezza è ancora molto lunga.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento