Un sito internet contro la dislessia

LUCCA - Un portale online dove scrivere o caricare testi da personalizzare con i caratteri che si comprendono meglio. Si chiama Pick Editor il progetto contro la dislessia sviluppato dalla start-up QZR.

-

 

Secondo gli ultimi dati in Italia si contano 350 mila alunni dai sei ai 18 anni che soffrono di dislessia o più in generale di disturbi dell’apprendimento come disortografia e discalculia. Con la diffusione della consapevolezza di queste difficoltà da parte di molti ragazzi, negli ultimi anni si sono moltiplicati i tentativi di realizzare libri e metodi di apprendimento specifici. I risultati però non sono stati soddisfacenti perché il disturbo è variabile da soggetto a soggetto e quindi la soluzione deve essere completamente personalizzata. Proprio in questa direzione va il progetto sviluppato da QZR, start-up insediata all’interno del Polo Tecnologico Lucchese.

Dopo aver ricevuto il consenso di associazioni ed enti che si occupano di dislessia, QZR cerca sostegno per portare avanti il progetto.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento