Altra bocciatura per Lucca: al 102° posto nell’indagine di Italia Oggi

LUCCA - Se il 53° posto con la perdita di 6 posizioni rispetto al 2014 nella classifica sulla qualità della vita firmata da Il Sole 24 Ore era già suonata come un campanello d'allarme, la nuova indagine pubblicata da Italia Oggi è un vero allarme rosso: Lucca finisce al 102° posto su 110 province.

- 2

 

La qualità della vita nelle province italiane si basa su nove parametri di valutazione: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero e tenore di vita.

Prima nella classifica assoluta si conferma Trento, seguita da Bolzano e Pordenone. Le ultime 28 posizioni sono invece occupate da città del Mezzogiorno, ad eccezione di Lucca (102.a), Massa-Carrara (97.a) e Imperia (107.a). Lo scorso anno Lucca era al 61° posto e dunque perde oltre 40 posizioni.

Al di là del valore che si può dare o meno a questo tipo di classifiche, la doppia bocciatura nel giro di una settimana inizia ad essere pesante in un territorio considerato da sempre isola felice ma che negli ultimi anni deve fare i conti sempre di più con inquinamento, aumento della criminalità e diminuzione dei posti di lavoro.

Commenti

2


  1. Ba’ io a queste tipo di classifiche non cio’ mai creduto,servono solo per far allarmare la gente.


  2. ….saranno pure classifiche che lasciano il tempo che provano, comunque i nostri amministratori potrebbero fare di meglio, anche perche’ Lucca non e’ solo quella dentro le mura, e fuori stanno dimostrando veramente una incapacità programmatica, nei lavori, nella circolazione stradale, nella destinazione delle aree.

Lascia un commento