I destini incrociati di Ghiviborgo e Viareggio

CALCIO D - Turno casalingo per le squadre di Pacifico Fanani e Alessandro Pierini che ospitano rispettivamente Pianese e Montemurlo. Fattore-campo da sfruttare per le "nostre" che potrebbero farsi indirettamente anche dei favori reciproci in ordine alle loro rispettive esigenze di classifica. Fischio d'inizio domenica alle ore 14,30.

-

 

Ghiviborgo e Viareggio tornano in casa cercando di sfruttare al meglio il fattore-campo. Cominciamo dalla “matricola terribile” Ghiviborgo che anche in questo avvio di 2016 strappa titoli e…prime pagine. La squadra di Fanani è reduce dal pesante successo di Gualdo Tadino e senza dubbio vuol continuare in una striscia impressionante macchiata (si fa per dire) solo dalla sconfitta interna di due settimane fa contro il Gavorrano. partita che finora fa la classica differenza visto che la squadra della Mediavalle occupa un lusinghiero terzo posto, a cinque punti dalla vetta e dalla capolista maremmana allenata dal “Condor” Bonuccelli. A questo punto il Ghiviborgo guarda in alto con la forza e la consapevolezza di chi non ha nulla da perdere. Per quanto riguarda la gara con la Pianese due gli obiettivi di fondo: riscattare la sconfitta patita nel match di andata e tornare al successo al Porta Elisa. Fanani recupera Angeli e Mei in difesa, che non è poco, ma in avanti deve fare a meno del giovane  Russo, squalificato. Al suo posto potrebbe giocare un altro ’97, il promettente Manauzzi. Aria di riscatto allungando la recente striscia positiva anche nel Viareggio che al Pini riceve il forte Montemurlo. All’andata i bianconeri furono sconfitti (1-2) sul sintetico dal Jolly al termine di una gara combattutissima e molto amara per le zebre. Inoltre quella biancorossa pratese è compagine che veleggia al terzo posto della classifica, ma è stata anche capolista, in coabitazione proprio col Ghiviborgo. Ma la squadra di Pierini dell’ultimo scorcio stagionale pare in grado di fronteggiare chiunque come testimonia la franca vittoria di Colle Val d’Elsa. Dunque un tris sulla carta non impossibile per le zebre che potrebbero così guadagnare posizioni in classifica. Pierini è orientato a confermare lo schieramento-tipo col debutto di Lorenzo Matteo in difesa mentre torna a disposizione anche Alagia. Ma le speranze di riscossa sono affidate a quei due là davanti: Sciapi e Benedetti, una coppia che in categoria ha ben poco da invidiare a tutti. I gemelli del gol sono pronti per riportare in alto la blasonata compagine bianconera.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento