Papà, mamma e gender: Michela Marzano presenta il suo libro

CAPANNORI. Pubblico numeroso ad Artè, per assistere al quarto evento di #Lovewins. Gina Truglio, di Ubik Lucca, e Michela Marzano, filosofa e parlamentare PD, hanno dato vita ad un botta e risposta appassionante, toccando vari temi con toni differenti.

-

12576139_10208573405042994_1997631381_n

Smontare i falsi miti sulla presunta teoria gender, spiegare gli studi sulle differenze di genere ed eliminare la confusione che persiste. Ma soprattutto, scacciare la paura che tante persone ancora provano. Questo l’obiettivo di Michela Marzano, giunta a Capannori per presentare il proprio libro e schierarsi a favori dei diritti delle coppie omosessuali.
Una chiacchierata di un’ora e mezzo, in cui la studiosa alterna citazioni colte, aneddoti personali e appassionate arringhe. “Uguaglianza non significa cancellare l’identità”, asserisce la Marzano; “al contrario, vuol dire esaltare le differenze, partendo dal presupposto che siamo tutte persone e pertanto degne di rispetto”.
Ribadendo la sua fede cattolica, la filosofa sostiene con fermezza le proprie idee. Modi gentili, ma la voce è decisa nell’affermare il ruolo della politica, fondamentale per la creazione di una vera società dei diritti. Una battaglia che non lascia adito a compromessi; qui i toni si fanno quasi minacciosi: “Se non passa la stepchild adoption, lascio definitivamente il PD”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento