Deceduto l’anziano investito il 2 febbraio

LUCCA - E' deceduto l'anziano che venne investito sulla via Romana la sera del 2 febbraio scorso da uno scooter pirata. Inutili gli appelli del figlio dell'uomo perchè l'investitore si costituisse.

-

Dopo un’agonia durata venti giorni è deceduto all’ospedale di Cisanello Mario Aurelio Coli, l’anziano che il 2 febbraio scorso venne investito da uno scooter pirata lungo la via Romana in località Antraccoli. L’uomo si era allontanato dall’ospedale San Luca mentre era in attesa di essere ricoverato per accertamenti, dopo essere stato trasportato in stato confusionale da un’ambulanza chiamata dai familiari. Una volta trasferito nella sala polifunzionale, l’anziano però era sfuggito al controllo dei sanitari, uscendo dall’edificio. Arrivato sulla via Romana, venne investito da uno scooterista che poi proseguì la sua corsa senza fermarsi per prestare soccorso. Inutili anche gli appelli lanciati dal figlio dell’uomo nei giorni successivi affinchè il pirata si costituisse. Sull’incidente stanno indagando i vigili urbani di Lucca.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento