Gesam Le Mura vola in semifinale dove affronterà Venezia

BASKET A1 DONNE - La squadra biancorossa vince nettamente (67-48) anche gara-2 dei quarti di finale dei playoff sul campo della Fixi Piramis Torino. Le ragazze di coach Diamanti staccano così il biglietto per la semifinale dove affronteranno la Reayer Venezia. Nell'altra semifnale scontro tra titani Schio-Ragusa.

-

La Gesam Gas&Luce conquista la semifinale scudetto battendo in garadue dei quarti la Fixi Piramis Torino, con il punteggio di 68-47, dopo una gara sicuramente non emozionante, confusa, decollata solo nel finale, ma che Lucca ha comunque condotto dall’inizio alla fine. Con il passaggio del turno le biancorosse confermano quanto di buono fatto in stagione regolare, centrando ampiamente quello che era l’obiettivo ad inizio anno, cioè l’ingresso nella “top 4” del campionato. Adesso meno di una settimana di tempo (si giocherà sabato 30 aprile alle 20:30 al PalaTagliate, prevendita da mercoledì) per preparare la super sfida contro l’Umana Reyer Venezia, l’altra semifinalista, che ha battuto con un 2-0 nella serie San Martino.

Le squadre partono contratte e si segna poco, merito della difesa attenta di Torino, ma anche delle mani ancora fredde, nonostante il gran caldo nell’impianto, delle giocatrici lucchesi. Sono tanti infatti i rimbalzi catturati e soprattutto i tiri tentati, e risputati dal ferro, daGesam, che comunque fruttano un +1 (13-12) al primo fischio. Anche nel secondo quarto la gara stenta a decollare. Wojta (chiuderà con 18 punti e 9 rimbalzi) e Pedersen fanno il “bel tempo” per Gesam, mentre le locali trovano punti da Anderson e Sotiriou, per una sfida che resta comunque in equilibrio, con Lucca che chiude meglio il finale per il 29-22 a metà.

Nella ripresa le biancorosse cambiano il ritmo, sospinte da Reggiani e soprattutto da Wojta, suoi gli otto punti che danno il break e il +15 al minuto 27, 44-29. Torino cerca di adeguarsi e ricucire con Coen e Puliti, Crippa mette a segno una tripla, poi Anderson chiude la terza frazione con un canestro dalla media, per uno score di 47-35 Gesam. Nell’ultima frazione le biancorosse prendono definitivamente il controllo e allungano con Dotto, Wojta e Pedersen. Torino tenta di restare in partita con le triple di Puliti e Quarta, ma non c’è niente da fare, con Harmon che ai liberi chiude la contesa, fra gli applausi ed i cori dei tanti tifosi lucchesi giunti al PalaEinaudi.

“Non è stata una bella gara – dichiara coach Diamanti – di difficile interpretazione da ambo le parti. Mi auguro sia stata colpa del caldo, perchè sia noi che loro abbiamo fatto fatica a giocare e ragionare con lucidità. Di buono è che non ci siamo persi, ad ogni pausa dicevo alle ragazze di stare tranquille e fare le cose facili. Siamo sempre rimasti avanti nel punteggio, abbiamo catturato tanti rimbalzi. Oggi voglio fare un plauso a Julie (Wojta, ndr), che in alcuni momenti del match ci ha dato sicurezza, nei punti e sotto i tabelloni. Siamo contenti di aver passato il turno, domani ci riposeremo e poi penseremo alla prossima sfida”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento