L’ASL Toscana Nord conferma l’attenzione agli ospedali di Barga e Castelnuovo

BARGA - Nessun passo indietro sugli ospedali di Barga e Castelnuovo, ai nuovi investimenti già in corso se ne aggiungeranno altri. E' questo il messaggio forte arrivato da un incontro tra il presidente e il vice presidente della Conferenza della Valle Andrea Tagliasacchi e Marco Bonini e il direttore sanitario dell’Azienda USL Toscana nord ovest Mauro Maccari.

-

 

Il direttore sanitario ha  fatto il punto sui principali interventi che si stanno effettuando nelle strutture sanitarie della Valle del Serchio, con l’obiettivo di salvaguardare e migliorare i servizi esistenti, in linea con le indicazioni regionali.

Sono in corso e termineranno entro la fine dell’anno i lavori per la nuova sala chirurgica di Ostetricia a Barga, per un importo complessivo di 900 milioni di euro. Questo dimostra l’impegno dell’Azienda a continuare ad investire sul punto nascita di Barga.

Anche all’ospedale di Castelnuovo Garfagnana sono in atto o previsti entro breve interventi di adeguamento. Tra tutti spicca l’adeguamento del “S. Croce” che comprende anche la realizzazione delle tre nuove sale chirurgiche. Il percorso è già avviato con un finanziamento disponibile di 6 milioni di euro.

Elementi dunque importanti che confermano la volontà della ASL di dare un futuro ai due ospedali, pur perseguendo una sempre maggiore integrazione tra i due stabilimenti ospedalieri della Valle nei quali deve essere evitata la sovrapposizione di percorsi e servizi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento