Omicidio Raucci, venti arresti in Toscana; smantellato traffico di droga

LUCCA - Venti persone sono state arrestate in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare per un'inchiesta, coordinata dalla Dda di Firenze, su un traffico internazionale di stupefacenti e sull'omicidio di Giuseppe Raucci, residente a Camaiore.

-

omicidio raucci

L’operazione, denominata ‘Akuarius’, ha consentito di individuare e smantellare, spiegano gli investigatori, un’organizzazione criminale calabro-labronica, tra le province di Firenze, Livorno, Pisa, Prato, Pistoia, Massa e Lucca. L’indagine ha portato anche al sequestro di oltre 65 chili di droga. L’inchiesta  è stata condotta dal nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Pisa e dal nucleo investigativo del reparto operativo dei carabinieri di Livorno.

Le indagini sono partite dall’uccisione di Giuseppe Raucci, trovato morto nel bagagliaio di un’auto il 10 dicembre scorso a Ginestra Fiorentina (Firenze). Secondo quanto spiegato dagli investigatori Raucci sarebbe stato ucciso dall’organizzazione calabro-livornese smantellata dall’indagini per un’affare finito male: incaricato di acquistare a Roma tre chili di cocaina – per un valore di 35.000 euro – sarebbe stato truffato: al posto dello stupefacente gli sarebbe stato venduto zucchero. Raucci, 48 anni, originario di Prato e residente a Camaiore, venne ucciso con un colpo di pistola alla testa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento