Terminata l’operazione “Safety car” della polizia

LUCCA - La polizia di Stato ha portato a termine, sul territorio nazionale, l'operazione "Safety car",volta a contrastare il fenomeno dei furti e delle rapine in danno di auto, motoveicoli ed autocarri. L'operazione si è svolta anche con l'ausilio della tecnologia denominata "Mercurio"

-

 Il nuovo sistema  di rilevazione rappresenta il prodotto d’eccellenza per il controllo del territorio. È costituito da un tablet con schermo multi touch  e da una telecamera esterna dotata di zoom ottico ad altra efficienza, utilizzata per la video sorveglianza in mobilità ed il servizio di lettura automatica delle targhe (ANPR).

In particolare, nei quadranti più sensibili della città di Lucca e della provincia, sono state impiegate 70 pattuglie  tra quelle della Squadra Volante, del Reparto Prevenzione Crimine Toscana, della Polizia Stradale e della Polizia Ferroviaria che, nelle giornate dal 20 al 23 giugno, hanno controllato 669 persone, 1.166 autoveicoli con modalità automatiche (ANPR/Mercurio) e 379 con sistema tradizionale (controllo fisico al mezzo e agli occupanti). L’operazione ha anche consentito il rinvenimento di una FIAT Punto, sottratta al legittimo proprietario in data 20 giugno, sulla Via Sarzanese, località Maggiano.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento