Boom di visitatori al ponte tibetano di Vagli

VAGLI DI SOTTO - Una domenica davvero speciale con tantissimi visitatori giunti anche da fuori provincia per ammirare il ponte a funi sospese ma anche le altre originali iniziative intraprese dal vulcanico sindaco Mario Puglia.

-

 

Un Puglia così non lo avete mai visto, c’era talmente tanta gente domenica a Vagli che il vulcanico sindaco ha dovuto mettersi a dirigere il traffico in prima persona affinché i turisti e visitatori avessero meno disagi possibili. L’attenzione e la curiosità che si è accesa sul ponte a funi sospese o tibetano che dir si voglia, che unisce le due sponde del lago di vagli sta andando oltre ogni più rosea aspettativa. Di fatto era il secondo week-end dopo l’inaugurazione del 19 giugno scorso e per la seconna volta consecutiva si è registrato il tutto esaurito. Bar, ristoranti e venditori ambulanti hanno fatto affari d’oro tanto che nessuno si aspettava un tale successo. Ricordiamo che è possibile attraversare gratuitamente il ponte a funi sospese lungo un suggestivo percorso all’interno del Bio Parco, dove già si cominciano a vedere i primi animali. E poi per chi ha voglia di fare due passi in più risulta molto spettacolare anche il passaggio sul ponte Morandi. Domenica prossima è prevista l’inaugurazione delle nuove piscine che andranno a completare un’area destinata all’accoglienza turistica. Tornando a domenia scorsa si è resa indispensabile la presenza dell’ Associazione Carabinieri per regolare il flusso dei turisti. Ma l’ultima ghiotta novità si trova all’ingresso del parco del Lago dove è stata posizionata una statua di marmo Calacatta, ovvero col marmo estratto in loco. Si tratta di un gigantesco corno alto oltre 2 metri che sembra avere delle proprietà particolari. A chi lo tocca garantirebbe infatti la fedeltà coniugale e tanta fortuna. Sarà anche questo un motivo in più per andare a Vagli a toccare il corno contro le corna. .Ah tra l’altro pare che l’iniziativa riscuota già notevoli consensi e adesioni

Lascia per primo un commento

Lascia un commento