Il Comune rimborsa le spese legali a Marco Chiari; 100mila euro

LUCCA - Dopo le assoluzioni arrivano anche i primi soldi per l'ex assessore all'urbanistica del Comune di Lucca Marco Chiari, che finì in carcere nel 2011 con pesanti accuse tra le quali quella di corruzione, e che poi è stato prosciolto.

-

Proprio il Comune nell’ultima riunione di giunta ha infatti deciso di accogliere la richiesta di rimborso delle spese legali avanzata dall’ex amministratore, dato che Chiari è stato assolto con formula piena anche dalla Cassazione.

Chiari aveva chiesto un rimborso di 123mila euro, Palazzo Orsetti ha limitato la cifra a 108mila euro, che dovrebbero essere versati in tre rate da qui al 2018.

Il geometra, che adesso guida il movimento Alternativa Civica, non ha voluto commentare la notizia, lasciandosi solo sfuggire la frase “chissà quando li vedrò quei soldi”.

Chiari però ha già annunciato che chiederà i danni allo Stato per tutto quanto subito. La cifra potrebbe aggirarsi sui sei milioni di euro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento