Tubercolosi al Luna Park, tutta una bufala

LUCCA - Fin da stamani si riconcorrono sul web voci secondo cui la Croce Rossa segnalerebbe casi di bambini che mercoledì sera avrebbero contratto la tubercolosi dopo essere stati alle giostre in via delle Tagliate: la Asl e la stessa Croce Rossa hanno smentito categoricamente la notizia

- 5

tuber

Dalla Asl il professor Tomasi conferma che la situazione viene costantemente monitorata e che nelle ultime settimane non sono stati registrati nuovi casi della malattia a Lucca. Dal canto suo “La Croce Rossa e’ indignata – spiega il portavoce di Lucca Claudio dell’Amico – che qualcuno abbia messo in giro questa voce acrreditandosi addirittura come pediatra e giocando sul fatto che al campo di via delle Tagliate vengono accolti i migranti in fuga dalle guerre”.

Commenti

5


  1. Per cortesia…. Quali sarebbero queste guerre?!?!


  2. “Caro” sig Marco, ognuno la può pensare come vuole su migranti, guerre, accoglienza, razzismo ecc…ognuno ha la sua coscienza ma usare i bambini e le giostre con lo scopo di alimentare il razzismo, la psicosi e l’intolleranza e’ da persone ignobili


  3. dottor Alberto Tomasi : LA SITUAZIONE TUBERCOLOSI a LUCCA

    dottor Alberto Tomasi, dirigente del dipartimento Asl di prevenzione :

    «La tubercolosi – spiega – è la malattia del migrante . Su cento immigrati che arrivano da noi almeno 20-30 risultano positivi al test di Mantoux, ovvero hanno contratto il germe anche se non sviluppato la malattia. La malattia vera e propria affiora se le condizioni di vita risultano difficili, è chiaro che semplicemente il viaggio sui barconi rientra tra queste. Molti africani contraggono il germe da piccoli. Se sfocia in vera patologia, come nel caso del giovane ricoverato al San Luca, la cura è costosa e lunghissima. Va proseguita per mesi, oltre il ricovero, altrimenti si rischia la ricaduta».

    Tomasi, ci può confermare, come ci risulta, che ci sono stati altri casi di tubercolosi provenienti dal centro delle Tagliate?
    «Sì. Capisco che tutto ciò desti preoccupazione, che il nome stesso faccia paura. Ma vorrei sottolineare che la tubercolosi non è facilmente trasmissibile, occorre un contatto prolungato. Sono molto più preoccupato per i giovani che non sono ancora vaccinati contro il morbillo e la meningite. Inoltre la tbc può uccidere ma solo senza cure. E’ insidiosa, perchè il germe si nasconde nelle sacche, tubercoli appunto, dentro i polmoni, dove realizza una piccola fortezza. Di solito si tenta di snidarlo attaccandolo con tre farmaci diversi e con la tenacia si riesce. Ripeto che è una malattia tipica di alcuni popoli, in tendenziale diminuzione in Italia, che denota scarse condizioni igieniche e che spesso si sviluppa nello stress del viaggio dei migranti. Il punto sarebbe farli vivere meglio. Il problema è molto complesso».

    E per i quattro casi di scabbia?
    «Anche in questo caso il contagio è difficile. Si tratta di un parassita che scava gallerie sotto pelle, si trasmette è vero, ma in condizioni molto particolari. La cura in questo caso è più semplice. Basta una pomata specifica, che chiude i pori e non fa più arrivare l’ossigeno ai parassiti, che così muoiono soffocati. A questa si possono sommare altre infezioni. Ma vorrei tranquillizzare: la situazione al campo delle Tagliate è continuamente monitorata».

    estratto da LA NAZIONE DI LUCCA

    link

    http://www.lanazione.it/lucca/cronaca/tomasi-migranti-1.2438401


  4. Dato che questa redazione invece di dare risposte continua a cancellare i miei commenti. Pongo una semplice domanda, se questi migranti ( che scappano dalle guerre ) ne avete mai visto arrivare qualcuno deperito o morto di fame? Sono tutti in peso forma e belli robusti. Chi vive davvero nelle zone di guerra descritte come quelle dei migranti non penso abbia la possibilità di mangiare e rimanere belli in forma… e poi se io scappati dalla guerra porterei la mia famiglia con me invece qui arrivano 100 ragazzi e 3 donne gravide…. mi sembra troppo strano… voi che pensate?


    • Mitico hai pienamente ragione.
      Che dire ??? Questi migranti tutti serviti e riveriti in hotel agriturismi ecc ecc mentre quei poveri terremotati delle Marche nelle tendopoli.
      Ti sembra giusto ??????!!!!!!!!!!!!
      Sarebbe giusto il contrario

Lascia un commento