Snaitech chiude la porta ai sindacati: “Non ci sono alternative ai licenziamenti”

PORCARI - Dopo l'annuncio dell'avvio della procedura per i licenziamenti già dato nell'ultimo incontro a Roma, Snaitech, il nuovo nome di Snai, ha anticipato via mail ai sindacati il documento che fissa formalmente l'avvio dell'iter.

-

C’è la conferma che i licenziamenti saranno 68 a livello nazionale, 54 dei quali a Porcari, uno in meno di quanto annunciato qualche giorno fa. Ma c’è anche una brutta sorpresa. Nel documento infatti Snaitech esclude esplicitamente e preventivamente che possa trovarsi soluzione diversa dai licenziamenti. Come dire che per l’azienda sono già da considerarsi inutili i 75 giorni previsti dalla legge per trovare soluzione alternative.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento