Agricoltura, le richieste di Remaschi e Rossi all’eurocommissario Hogan

LUCCA - E' stato il commissario europeo per l'agricoltura Phil Hogan l'ospite d'onore della seconda giornata della Conferenza regionale dell'agricoltura, che quest'anno si è svolta all'ex Real Collegio a Lucca.

-

Hogan è stato accolto dall’assessore regionale Marco Remaschi e dal sindaco di Lucca Tambellini, e prima di incontrare la stampa è andato sulle mura, per ammirare uno spettacolo inusuale sugli spalti: una squadra di butteri alla guida di un gruppo di una piccola mandria di mucche maremmane. Un fuori programma promosso dall’assessore Remaschi per mostrare al commissario europeo un aspetto concreto e autentico della tradizione rurale toscana.

Nel corso della conferenza stampa Hogan ha affermato di non essere molto preoccupato dalla politica protezionistica del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, perchè, ha detto, gli americani continuano a richiedere i prodotti europei di qualità come quelli dell’agricoltura italiana e toscana. Inoltre si è impegnato per un’ulteriore semplificazione nelle pratiche per la concessione dei sussidi.

Poi, al Real Collegio, l’assessore Remaschi ha chiesto ad Hogan di confermare le risorse per l’agricoltura, in particolare nella Pac 2020, perchè l’agricoltore non è solo un produttore ma anche l’ultimo presidio delle risorse naturali del territorio.

Gli ha fatto eco il presidente della Regione Enrico Rossi, che si è augurato un aumento delle risorse europee in favore dell’agricoltura perchè, ha detto il governatore, “la qualità dei prodotti agricoli toscani è la leva da usare per abbattere i muri del protezionismo che ci vengono posti di fronte”.

 

 

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento