Il Punk protagonista al Lucca Film Festival

LUCCA - Il Lucca Film Festival celebra il movimento punk nel quarantesimo anniversario della sua nascita con la mostra PunkDada Situation curata da Alessandro Romanini e con una vasta retrospettiva sul regista Julien Temple.

-

Inaugurata, nelle sale del “mezzanino” della Fondazione Ragghianti, la mostra PunkDada Situation prodotta dal Lucca Film Festival e Europa Cinema. La rassegna, a quaranta anni dall’uscita del singolo “God save the Queen” dei Sex Pistols, considerato il manifesto del Punk, celebra l’ultima avanguardia artistico-culturale del XX° secolo attraverso le opere di due suoi protagonisti. In esposizione il lavoro grafico di Jamie Reid, graphic designer e mente colta del movimento, che ha dato vita allo stile “Do-It-Yourself” trasformando le dinamiche produttive, oltre che della musica, anche del cinema e dell’editoria indipendente. Nel percorso espositivo numerose le fotografie di John Tiberi, fotografo ed ex manager dei Sex Pistols, coi protagonisti e i luoghi simbolo del periodo punk. Alla mostra si collega la retrospettiva cinematografica dedicata a Julien Temple, vero e proprio cantore del movimento, arrivato a Lucca per ricevere il premio alla carriera del festival.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento