Targa Florio, Ucci concede la rivincita e cerca l’undicesima vittoria

MOTORI - Si corre venerdì e sabato la 101esima edizione della Targa Florio, la più antica delle corse automobilistche italiane. Paolo Andreucci, che ha vinto ben dieci volte sulle strade siciliane, difende il primato nel CIR dagli assalti di Scandola e Campedelli. Tra i lucchesi al via anche Mattia Vita e Stefano Martinelli. 14 PS in programma suddivise in due tappe.

-

 

Ucci concede la rivincita ma vuol prendersi tutto il piatto. Sono 41 gli equipaggi iscritti alla 101esima edizione della Targa Florio Rally Internazionale di Sicilia, terzo round del CIR 2017. Su tutto e tutti svetta, naturalmente, il nome del nove volte Campione Italiano Paolo Andreucci che avrà al suo fianco Anna Andreussi sull’affidabile e di nuovo velocissima Peugeot 208 T16. Il pilota garfagnino ha vinto 10 volte la corsa automobilistica più antica del mondo, ma gli avversari accreditati per contrastarne il passo indemoniato non mancano. Ad iniziare da Simone Campedelli, il cesenate che dopo il pauroso volo al Sanremo, cercherà di ripartire con la Ford Fiesta R5 Orange 1 Racing. Da seguire con attenzione anche il veronese Umberto Scandola sulla Skoda Fabia R5 di Skoda Motosport Italia che finora ha deluso ma che tenterà la via del riscatto nella terra di Trinacria. Occhio all’enfant du pay Andrea Nucita, in corsa con un’altra Skoda quella del Team Phoenix. La Targa Florio è valida anche per il Campionato Italiano RGT, il Campionato Italiano 2 Ruote Motrici, il Campionato Italiano Junior, ed il Campionato Italiano R1. Nella serie tricolore RGT al comando della classifica c’è Fabrizio Andolfi Junior, con la sua Abarth 124 Rally, che però questa volta dovrà dare il massimo per tenere dietro il siciliano Totò Riolo, tre volte vincitore della Targa, anche lui su una Abarth 124. Da segnalare che oltre a Paolo Andreucci, la pattuglia lucchese vedrà al via anche Mattia Vita affiancato da Nicolò Gonella su Peugeot 208 e Stefano Martinelli che avrà alle note il fido Pietrino Brugiati teso alla strenua difesa del primato nello speciale Suzuki Rally Trophy che l’ambasciatore di Barga vuol far suo. Si parte giovedì sera con la PS spettacolo di Collesano. La prima tappa di venerdì con relativa classifica prevede la disputa di 8 PS; la seconda, sabato, con altre 6 PS per incoronare il Re di Sicilia 2017.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento