Un marchio doc per la Carpinese, una castagna di eccellenza

VALLE DEL SERCHIO - La gente conosce la castagna come un frutto prelibato che ci da la farina e altri lavorati come le caldarroste e non solo. Solo gli addetti ai lavori sanno che vi sono molte specie di castagna con caratteristiche particolari che si contraddistinguono per il loro utilizzo. In provincia di Lucca e in buona parte dell'appenino tosco-ligure c'è una specie molto pregiata soprattutto da utilizzare fresca per farci delle magnifiche caldarroste.

-

Si tratta delle Carpinese, ecco allora che nasce l’idea da parte dei castanicoltori lucchesi di realizzare un marchio collettivo con lo scopo di valorizzare e promuovere la castagna carpinese come un’eccellenza assoluta. Pochi giorni fa nella sede dei unione comuni della valle del serchio si è svolto il primo incontro dove c’è stata una grande partecipazione con la presenza di funzionari regionali del GAL e delle istituzioni locali, ma soprattutto tanti castanicoltori. Sveliamo le possibili aree interessate al progetto: Massimo Giambastiani (pres. Castanicoltori della Lucchesia )

Ma cerchiamo di capire gli obiettivi del progetto legato alla “carpinese”: Massimo Giambastiani (pres. Castanicoltori della Lucchesia )

Lascia per primo un commento

Lascia un commento