Lucchese a sorpresa sul Torino vince il Memorial Federico Pisani

CALCIO GIOVANILE - E’ stato indubbiamente il torneo delle sorprese l’11esima edizione del Memorial Federico Pisani. Ad alzare il trofeo è stata la squadra Allievi 2000 della Lucchese, che ha fatto fuori una dopo l’altro le favorite società nazionali di Serie A, Genoa, Atalanta e Torino.

-

 

Non era mai successo al Nardini in una competizione che ha visto scendere in campo, negli ultimi anni, i migliori talenti giovanili italiani, come Donnarumma, Baselli, Locatelli. La formazione rossonera, allenata da Vito Graziani, ha battuto in una finale molto accesa il Torino 1-0 grazie ad un gol di Baroni nella ripresa. Questa la formazione vincitrice della gara di finale: Tonarelli, Menapace, Amelio, Galletti, Rossi, Isola, Guzzo, Fazzi, Baroni, Grossi, Del Carlo A disp.: Scatena, Lucchesi, Belluomini, Aufiero. Tra i singoli da sottolineare le belle prove del portiere Filippo Tonarelli, sedicenne di Borgo a Mozzano, premiato come miglior estremo difensore del torneo, e il centrocampista Paolo Galletti, diciassettenne di Castelnuovo, che ha gioito particolarmente per il successo davanti al pubblico amico. Lucchese sorprendente dato che, nel corso della mattina, aveva eliminato addirittura i campioni in carica dell’Atalanta, 1-0 grazie al gol di Aufiero. Delusi gli orobici che si sono accontentati del terzo posto battendo 2-0 il Pontedera (reti di Losa e Louka). La squadra pisana ha bene impressionato ed è stata la seconda sorpresa del torneo, andando vicino al successo in semifinale contro il Torino, cedendo 1-4 ai calci di rigore. Nei quarti di finale la Lucchese aveva superato 3-1 ai calci di rigore il Genoa (1-1 dopo i tempi regolamentari, gol di Fazzi); Torino – Castelnuovo 3-0 (Ottone, D’Ambrosio, Tassone), out anche una deludente Sampdoria, sconfitta 2-0 dal Pontedera (reti di Benericetti e Malih). Ottima la prova anche dell’Atletico Lucca che, dopo aver superato la fase preliminare, ha costretto l’Atalanta ai calci di rigore, perdendo soltanto 4-3 (1-1 dopo i tempi regolamentari).

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.