La Rondine di Puccini vola su Torre del Lago

VIAREGGIO - Grande pubblico anche per il secondo titolo del Festival Puccini di Torre del Lago, La Rondine. A dirigere l'orchestra l'applauditissimo talento lucchese Beatrice Venezi, alla sua seconda apparizione al Teatro all'aperto.

-

Sul palco, per la regia di Plamen Kartaloff, Donata D’annunzio Lombardi, nel ruolo della protagonista Magda ed Elisabetta Zizzo nei panni di Lisette, mentre Ruggero è stato interpretato da Leonardo Caimi. Insieme a loro un cast di giovani, bravissimi interpreti nati dall’Accademia del Festival Puccini.

La trama è quella dell’aristocratica Magda che per vivere un amore romantico cambia identità per una notte. Ma poi dovrà scendere a patti con la realtà e tornare alla sua vita di sempre.

Il vento che ha rinfrescato la serata di Torre del Lago ha messo alla prova gli interpreti che però non hanno tradito le aspettative, come ha dimostrato la D’Annunzio Lombardi nell’aria “Chi il bel sogno di Doretta”.

Quella del teatro all’aperto è stata una versione dell’opera fedelissima all’ originale, anche perchè quest’anno si celebrano i 100 anni della prima rappresentazione della Rondine, messa in scena per la prima volta nel 1917 a  Montecarlo.

La Rondine verrà replicata il 5 agosto. Prossimo appuntamento con il Festival il 21 luglio con La Boheme.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento