Borsa di studio “Antonio Gatto” per sviluppare la ricerca indipendente

LUCCA - E' stata presentata giovedì mattina alla Fondazione BRF Onlus - istituto per la ricerca scientifica in psichiatria e neuroscienze - la borsa di studio Antonio Gatto. Nel corso della conferenza stampa il presidente Armando Piccinni ha presentato il bando che metterà a disposizione, appunto, una borsa di studio della durata di un anno.

-

L’obiettivo è quello di sviluppare una ricerca indipendente nel campo della psichiatria e delle neuroscienze. L’inziativa è stata promossa in collaborazione con la Famiglia Gatto e si configura come un’opportunità per i giovani studiosi italiani. A preoccupare anche le statistiche: in migliaia i ricercatori che ogni anno fanno le valigie per andare a lavorare all’estero. Stime allarmanti, che raccontano perfettamente lo stato di difficoltà che la ricerca sta vivendo adesso nel nostro Paese.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.