Cattivo odore e insetti, proteste per le condizioni del condotto pubblico

LUCCA - Questa foto è stata postata su Facebook da una residente a San Pietro a Vico e testimonia l'invasione di alche nel condotto pubblico in via dell'Acquacalda.

- 3

Da diversi giorni a causa del caldo il condotto emana una puzza terribile e la zona pullula di insetti, spiegano i residenti. Insomma c’è bisogno di un intervento.

Commenti

3


  1. Vi rendete conto solo adesso di quanto fosse utile quella portata d’acqua su cui avete polemizzato in inverno?
    Il canale é fatto per essere pieno d’acqua…


  2. ora proprio pieno come è stato fino a pochi giorni fa, era eccessivo, anche perché con la piena del — fosso — qualcuno ci guadagna giustamente vendendo energia elettrica, però sono convinto che queste aziende che prendono gli utili dovrebbe anche pensare che il condotto considerando che lo utilizzano loro , lo dovrebbero anche pagare la pulizia,,,, siamo in una nazione dove quando a qualcuno pare la cosa deve essere pubblica, finchè non diventa di possibile guadagno che allora per — decreto — diventa privata , si ma quando poi si deve mettere mano al portafogli non per metterci denaro ma per toglierlo , allora deve tornare pubblica,


    • Caro Pier, non sei informato: quelli che hanno realizzato le centraline hanno pagato circa un milione di euro di lavori eseguiti sul canale (oltre al costo delle centraline)…. a fondo perduto ed anticipati. Nessuno aveva mai speso queste cifre per il condotto.
      Il problema é sorto perché sul canale ci sono una infinitá di abusi: a partire dagli scarichi delle fogne (che spiegano il proliferare delle alghe), a ponti abusivi fatto male, al mancato rispetto delle distanze di rispetto.
      Non sarebbe opportuno far pagare chi ha creato danni? …o sarebbe troppo antipolitico?

Lascia un commento