Pietrasanta celebra Park Eun Sun

PIETRASANTA - Una grande mostra con opere monumentali celebra l'artista sud coreano che da 25 vive e lavora a Pietrasanta. Le opere, nelle piazze e nel complesso di S.Agostino, saranno visibili fino al 29 ottobre.

-

 

Con una personale di oltre 40 opere, di cui alcune monumentali, Pietrasanta celebra l’arte di Park Eun Sun che da 25 anni ha eletto la piccola Atene a residenza e studio d’arte. L’artista coreano, nato a Mok-po, nella Corea del Sud, vive e lavora a Pietrasanta ormai stabilmente dove è arrivato per apprendere le tecniche di lavorazione del marmo ed è tra gli artisti coreani contemporanei più importanti del panorama mondiale. Le sculture di Park Eun Sun si presentano come strutture lineari e globulari composte da colonne e forme, monoliti che si sviluppano con un’ideologia di tipo orientale dove il silenzio è accentuato da fenditure e squarci.
Nelle sue opere Park Eun Sun ricerca l’armonia e l’equilibrio ed arriva a congiungere lo sguardo a contatto con l’anima con la concretezza degli interventi granitici visibili nel risultato finale dell’opera, in un continuo scambio di interazione tra le culture, un dialogo costante tra il contemporaneo e la storicità della città patavina, senza invasione di spazi, ma in una costante e continua comunicazione tra passato e presente che si fondono in un unico momento visivo.

Il vernissage della mostra si è tenuto venerdì sera presso il chiostro di S.Agostino alla presenza di moltissime persone, dell’artista, del sindaco Mallegni e del direttore dell’istituto culturale coreano Lee SooMyoung. In programma per lunedì 14 agosto anche una giornata dedicata alla cultura coreana con spettacoli, abiti tradizionali e calligrafia (ingresso libero) organizzata in collaborazione con l’Istituto Culturale Coreano.

 

Le opere sono visitabili nelle piazze e nel complesso di S.Agostino fino al prossimo 29 ottobre

Lascia per primo un commento

Lascia un commento