Arriva il trittico della verità per la Lucchese di mister Lopez

CALCIO C - La vittoria di Arezzo ha ridato morale e slancio a tutta la Lucchese. Intanto è ripresa la preparazione in vista delle tre partite che attendono i rossoneri da domenica 1 a domenica 8 ottobre. Piacenza, Cuneo e l'attesissimo derby col Pisa ci daranno maggiori indicazioni sullo spessore della squadra di Lopez.

-

Il 2 settembre scorso Lopez ebbe a dire: ” Vedremo la vera Lucchese fra un mese “. E allora questo significa che ci siamo. Sprazzi di vera Lucchese in realtà già li abbiamo intravvisti lunedì sera ad Arezzo. Gara accorta, attenta e di grande solidità quella sciorinata dagli uomini del 50enne tecnico romano. A volte basta poco, un paio di ritorni e la strana alchimia di muscoli, cervello ed altro, che sono le componenti di una squadra di calcio, trovano la loro giusta identità. Che poi è stato anche tornare ad un modulo, il 3-4-1-2 che è quello più voluto ed amato dallo stesso Lopez. Poter agire con Fanucchi alle spalle di due attaccanti è la soluzione ideale ma affinchè questo accada c’è bisogno del maggiore equilbrio possibile tra difesa e centrocampo. E questo ad Arezzo si è anche notato. Se sarà vera Lucchese, e quanto vale questa squadra, ce lo dirà forse il trittico di impegni che attende Nolè & C. in una settimana perlomeno intrgante. Si parte domenica prossima al Porta Elisa contro il Piacenza, per proseguire poi nel turno infrasettimanale di mercoledì 4 a Cuneo e chiudere in bellezza (almeno lo si spera) domenica 8 ottobre (ore 14,30) nell’attesissimo derby col Pisa (indetta la giornata rossonera) che torna dopo due anni e dopo la fugace e sfortunata parentesi dei neroazzurri in serie B,. Ecco quelle suddette saranno tre partite che davvero misureranno la febbre alla Lucchese. Cinque o sette punti sarebbero bottino sontuoso anche se è diffficile azzardare pronostici nè tantomeno fare tabelle. Chiaro che, considerando le gare così ravvicinate e tutte particolarmente difficili, Lopez potrebeb affidarsi anche ad un pò di turn over, magari senza esagerare..

Lascia per primo un commento

Lascia un commento