Dieci persone indagate per la morte di Eugenio e Antonio

LUCCA - Sono dieci le persone indagate dalla Procura di Lucca per la morte di Eugenio Viviani e Antonio Pellegrini, i due operai della cooperativa Morelli morti il 1 settembre a Lucca per il cedimento della gru con la quale stavano montando le strutture porta lumini per la processione di Santa Croce.

-

Risultano indagati per omicidio colposo Giuseppe Pino Ranieri, legale rappresentante della Cooperativa agricola Morelli e Vitantonio Strifezza, di Prato, consulente per la sicurezza dell’impresa. Avvisi di garanzia toccano anche due dirigenti della Oil & Steel, l’azienda da cui il mezzo fu acquistato otto anni fa e cinque persone di aziende che si sono occupate, a vario titolo, della manutenzione della gru.

Gli avvisi di garanzia sono al momento un atto dovuto, in vista del conferimento delle tre consulenze tecniche che la procura affiderà per far luce sull’infortunio mortale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento