La nuova vita del nido “Lo Scoiattolo”

LUCCA - Era la fine del giugno 2016 quando l'asilo nido "Lo Scoiattolo", nel cuore di Lucca, veniva dichiarato inagibile a causa di carenze statiche emerse nel corso di una serie di verifiche sulla vulnerabilità sismica. Nei giorni scorsi, dopo un importante intervento di restauro e risanamento, è stato finalmente riaperto.

-

 

In occasione dell’avvio dell’anno educativo, la struttura è stata visitata dal sindaco Alessandro Tambellini e dall’assessore alla
formazione Ilaria Vietina. I lavori, costati oltre 240.000 euro, sono andati avanti per un anno e hanno permesso di adeguarlo completamente alle norme relative all’antisismica.

Durante l’estate appena trascorsa il Comune di Lucca ha realizzato le indagini sulla vulnerabilità sismica e l’adeguamento
alla normativa per la prevenzione degli incendi su tutti gli asili con interventi per  oltre 300.000 euro.

L’offerta dei servizi educativi per la prima infanzia comprende 333 posti totali nei 7 asili nido comunali, 80 nei tre spazi gioco di San Concordio, San Vito e San Marco e 40 nel Centro bambini e famiglia di San Marco. Al momento i posti sono in gran parte occupati:
restano ancora alcune disponibilità che verranno rese note nei prossimi giorni attraverso un avviso pubblico.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento