Protesta degli ambulanti del mercato settimanale

LUCCA - Acque agitate questa mattina al mercato Don Baroni. Una nutrita delegazione di ambulanti ha deciso di porre in atto una protesta, non allestendo il banco di vendita, così come previsto.

-

 

Protesta che ha radici lontane, legate ad uno spostamento subito e non realizzato con tutte le garanzie richieste. Per rendere efficace la protesta, una delegazione di operatori, accompagnati da Valentina Cesaretti di Confesercenti e Nicola D’Olivo di Confcommercio, si sono recati a Palazzo Orsetti, dove sono stati ricevuti dal Sindaco e dell’Assessore Mercanti.

Nel colloquio sono state ribadite le notevoli criticità dell’area: la necessità di sistemare il manto stradale, soggetto ad allagamenti durante le giornate di pioggia, la pulizia dei servizi igienici, la necessità di rendere sicura ed appetibile l’area, vista la promiscuità con altre situazioni, tra cui la presenza di una struttura di accoglienza di notevoli dimensioni e la convivenza con le attività di pubblico spettacolo, che arrivano a sottrarre molti posti auto destinati a parcheggio.

Sono state avanzate anche proposte che vadano nel senso di ripensare collocazioni alternative, anche in modalità sperimentale una tantum, come ad esempio lo Stadio, le Mura e la zona dell’ex ospedale Campo di Marte.

L’amministrazione comunale si sarebbe mostrata  disponibile ad accogliere le proposte degli operatori, dando vita ad una serie di confronti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento