Una poltrona per nove; il sogno di Riccardo Pera può diventare realtà

MOTORI - Una stagione che è andata al di là di ogni più rosea aspettativa. Risultati davvero formidabili hanno proiettato Riccardo Pera all'attenzione generale. Così per il 18enne pilota di Marlia si schiudono orizzonti davvero importanti. Ne abbiamo parlato con lui alla vigilia di un periodo intenso e determinante.

-

 

E’ venuto a trovarci in redazione Riccardo Pera che, modestamente, possiamo dire di avere ormai “televisivamente” adottato. Riccardo ha appena 18 anni ma ha già la personalità di chi sa dove vuole arrivare. Chiaro che una stagione formidabile come quella che sta vivendo lo aiuta e non poco anche sul piano nell’autostima. A due prove dalla fine (mancano Mugello e Monza) il 18enne pilota di Marlia è infatti in testa alla Porsche Carrera Cup Italia che nessuno solo pochi mesi lo avrebbe minimamente sospettato e…sperato.

Ma non solo questo, perchè è proprio di questi giorni la convocazione per la due giorni (25-26 settembre) di test ufficiali con tutti i campioni della Carrera Cup di tutto il mondo all’International Shoot Out in Germania. Sono stati selezionati nove dei piloti più promettenti under 26, Riccardo sarà il più giovane, tra quali anche l’altro italiano il varesino Alessio Rovera. Il prescelto diventerà pilota junior ufficiale della Porsche. Confrontarsi con il gotha della specialità sarà utile per non dire entusiasmante.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento