Provincia, sindacati: “Ente in default”; Menesini: “Ce la faremo”

LUCCA - Mattinata "calda" a Palazzo Ducale con l'assemblea dei lavoratori della Provincia in vista dello sciopero nazionale di venerdì. I sindacati all'attacco del presidente e del consiglio.

-

Lo slogan e la locandina scelta per la mobilitazione nazionale in programma tra due giorni a Roma lasciano poco spazio all’immaginazione: “Evitiamo il baratro”. E’ stata la Sala Tobino di Palazzo Ducale ad ospitare l’assemblea dei lavoratori della Provincia di Lucca, pronti allo sciopero che venerdì vedrà in piazza tutti i lavoratori delle Province e delle Città Metropolitane d’Italia. Al centro del confronto lucchese il futuro dell’ente, dei suoi servizi e dei suoi lavoratori. Il timore principale, affermano i sindacati è che Lucca – al pari di Grosseto e Pistoia – non riesca ad approvare il bilancio e dunque finisca in default.

Dura la risposta del presidente Menesini: “Anche i sindacati conoscono la verità, ovvero che i nostri problemi economici sono dovuti ai tagli più profondi che Lucca ha subito rispetto ad altre Province. Comunque – dice Menesini – ce la faremo, approvando il bilancio”.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento