La proposta di Marchini: “Romana e via di Tiglio a senso unico ai passaggi a livello”

LUCCA - L'assessore al traffico del Comune di Lucca ha lanciato all'attenzione dei cittadini la proposta, in attesa dell'eventuale realizzazione del sottopasso con rotatoria sotterranea che eliminerebbe le due barriere ferroviarie.

-

A un anno dalla prima “rivoluzione” del traffico, l’assessore Celestino Marchini ha annunciato nuove modifiche alla viabilità a San Filippo e l’Arancio. Partiamo da quelle più immediate. Saranno riportati a doppio senso di marcia via Felino Sandei e via Fiorentini, nei tratti compresi tra via Barsocchini e via Guidi. Inoltre, in tutto il quartiere di San Filippo sarà introdotto il limite di velocità di 30 chilometri orari e sarà ingrandito il segnale di stop all’incrocio tra via della Chiesa e via Martini, teatro di troppi incidenti da un anno a questa parte.

Ma l’assessore ha reso noti anche i progetti a medio e lungo termine. Tra questi c’è quello di realizzare finalmente il collegamento tra la via di Tiglio e la rotatoria dietro l’Iti Fermi, allo stato attuale completamente inutile. Ma c’è soprattutto il progetto del sottopasso con rotatoria sotterranea tra via di Tiglio e via Romana, attualmente allo studio delle Ferrovie, che potrebbe portare alla chiusura dei due passaggi a livello. Un’opera che potrebbe essere realizzata nei prossimi 4-5 anni. Nel frattempo, per  limitare comunque le code, l’assessore ha lanciato la proposta di mettere a senso unico le due strade, la via di Tiglio e la Romana, in prossimità dei passaggi a livello. La Romana in direzione Lucca, la via di Tiglio in direzione Capannori.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento