La vicenda tallio approda in tribunale

LUCCA - Cittadini e membri dei comitati di Pietrasanta e Val di Castello si sono dati appuntamento presso il tribunale di Lucca per la prima udienza legata alla vicenda tallio, per la quale il pubblico ministero ha ritenuto di dover approfondire per risalire alle responsabilità legate all'inquinamento della rete idrica.

-

 

La vicenda dell’inquinamento da tallio nella rete idrica di Pietrasanta e Val di Castello approda sul tavolo del tribunale di Lucca. Il pubblico ministero ha infatti ritenuto di approfondire gli esposti presentati dai cittadini per far chiarezza sulle responsabilità legate alla vicenda emersa nel 2014 e a seguito della quale il gestore idrico Gaia ha dovuto provvedere alla sostituzione delle condotte dell’acquedotto in tutta la zona. Per far sentire la propria voce, i cittadini e i membri dei comitati di Pietrasanta e Val di Castello si sono dati appuntamento al tribunale di Lucca per seguire da vicino gli sviluppi dell’udienza.

 

Critici invece, i membri del comitato, per l’assenza di rappresentanti del comune di Pietrasanta.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento