Lucchese supera l’esame-Pisa; un derby tira l’altro, ora sotto con la Pistoiese

CALCIO C - Dopo aver pareggiato contro la quotata compagine neroazzurra la squadra di Lopez è attesa da un'altra sfida di campanile, quella sul campo della Pistoiese. Intanto Nolè & c. escono rinfrancati dal derby consapevoli di poter disputare un buon campionato, magari nel ruolo di mina vagante del torneo.

-

Una cosa è certa: la Lucchese è uscita dal derby col Pisa, il numero 97 della storia, con il morale rinsaldato da una prestazione che l’ha vista giocare a viso aperto e alla pari al cospetto di un avversario da molti considerato come la squadra da battere per la promozione in serie B. Pare evidente che sia sul piano del gioco che della concentrazione la formazione rossonera è stata pienamente all’altezza del compito e non a caso è uscita tra gli applausi scroscianti del magnifico pubblico del Porta Elisa. L’idea di squadra e la compattezza sono qualità e argomenti che mister Lopez ha saputo conferire e inculcare a tutto il gruppo. Spesso infatti nell’ultima settimana il tecnico ha dovuto adottare un ampio turn over ma le prestazioni non ne hanno risentito. Un trittico (Piacenza, Cuneo e Pisa) che alla fine ha fruttato solo 4 punti. Tanti, pochi ? Beh noi pensiamo che nel ruolino di marcia stoni quello 0 incamerato col Piacenza dove la Lucchese meritava obiettivamente almeno 1 punto per non dire 3. Molto bene anche diverse prove sul piano individuale. Su tutti, e non solo per il gol segnato, spicca quella di Jacopo Fanucchi che un gol così lo sognava da tempo. Peccato che non sia servito per regalare la posta intera. Archiviato il derby col Pisa, la squadra mercoledì mattina (ore 10,30) riprenderà la preparazione in vista di un’altra sfida di campanile, contro un’altra toscana: la Pistoiese. Del resto il girone è pieno zeppo di squadre del Granducato e quindi è chiaro che capita spesso di giocare partire del genere. Lucchese che dovrà fare molta attenzione alla compagine arancione di mister Indiani reduce dalla scoppola patita a Gorgonzola dalla Giana Erminio ma che nel complesso non ha iniziato male questo campionato. Stavolta Lopez ha davanti a sè tutta la settimana per preparare l’impegno del Melani. Probabile che sul piano tattico si possa tornare al 3-4-1-2 soprattutto se Del Sante dimostrerà di aver recuperato da qualche acciacco fisico. Ma al di là degli interpreti ciò che piace di questa Lucchese è la personalità e una fisionomia di squadra ormai consolidate.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento