Opere d’arte rubate in tutta Italia recuperate dai Carabinieri

FIRENZE - Ben 111 opere d'arte rubate nell'arco di 20 anni in varie regioni d' Italia sono state recuperate dai Carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Firenze, grazie ad un'indagine coordinata dalla Procura di Lucca.

-

Già, perché il principale responsabile di questi furti è un rigattiere lucchese, sottoposto adesso a obbligo di dimora.

Le indagini sono scattate nel gennaio del 2016 proprio a seguito di un furto di opere d’arte nella nostra provincia. La refurtiva in quel caso fu subito recuperata e i carabinieri iniziarono a concentrare le loro attenzioni sul rigattiere, a carico del quale erano emersi gravi indizi. Nei mesi successivi i militari scoprirono tre magazzini nei boschi del capannorese dove erano custodite 24 opere d’arte, rubate a privati e nelle chiese di Lombardia, Campania e centro Italia.

L’atto finale dell’inchiesta c’è stato il mese scorso, con il sequestro di oltre 70 opere rubate, quasi tutte ritrovate a Lucca.

Tra queste, uno dei pezzi di maggior valore. Una natura morta del pittore fiammingo Jacobs Delft, rubata ad un privato a forte dei marmi nel dicembre 2012, opera assicurata per oltre 100mila euro.

Il rigattiere e altre due persone sono state denunciate per ricettazione.

La procura ha chiesto la collaborazione dei mezzi di comunicazione per identificare e restituire ai proprietari questi tre dipinti ritenuti di provenienza illecita.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento