Sudano a un controllo della Polstrada: arrestati per spaccio di droga

VIAREGGIO - La Polizia Stradale di Lucca ha arrestato due stranieri con circa mezzo chilo di hashish. Gli spacciatori, nemmeno trentenni, residenti a Capannori ma di origine marocchina, venivano dalla Versilia e, alla vista sull’A/11 della pattuglia della Sottosezione di Viareggio, hanno inchiodato.

-

I poliziotti hanno capito che nascondevano qualcosa e li hanno fermati. Ma i due, alle domande sulla loro provenienza e destinazione, hanno iniziato a sudare scambiandosi delle occhiate, come per invogliarsi a vicenda a non parlare.

Ma il loro silenzio è stata la molla che ha fatto scattare negli investigatori l’istinto di andare a fondo. Infatti, l’Alfa Romeo su cui viaggiavano è stata perquisita dappertutto e, alla fine, ben nascosti sotto il sedile posteriore sono spuntati 5 panetti avvolti nel cellophane. Era hashish da immettere sul mercato, dalla cui vendita i due avrebbero incassato circa 5.000 euro.

Ma la Polstrada li ha arrestati per spaccio di droga e messi a disposizione della Procura di Lucca, sequestrando sia i panetti che l’auto usata per trasportarli.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento