Uccise il fratello fuori dal ristorante: pena ridotta in Appello per Guidotti

VIAREGGIO - Presso il Tribunale di Firenze nella mattinata si è svolto il processo di appello che ha visto imputato Nicola Guidotti, viareggino di 61 anni, presente in aula, che il 20 giugno del 2015 uccise il fratello Mario, 51 anni, con quattro colpi di pistola di fronte al loro ristorante Mezzo Marinaio in Darsena.

-

Per questo delitto Guidotti fu condannato in primo grado con rito abbreviato a 15 anni e 4 mesi, che sta scontando ai domiciliari, per omicidio volontario aggravato. Al termine del processo di appello la pena è stata ridotta a 13 anni e sono stati confermati i domiciliari e il permesso di lavorare. Già in primo grado erano stati esclusi la premeditazione e i futili motivi e concesse le attenuanti generiche. Soddisfazione da parte dei legali Massimiliano Landi e Riccardo Carloni che hanno visto accogliere la loro richiesta di concordato con la Procura Generale, che era presente nel codice e abolito nel ’99, ma che è stato ripristinato dopo la riforma del Ministro della giustizia Andrea Orlando.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento