Anffas lancia la “Palestra di vita”

LUCCA - Da qualche mese a Lucca c'è una palestra speciale dove i ragazzi con disabilità intellettiva e/o relazionale possono “allenarsi” ogni giorno. Si chiama “Palestra di vita” il nuovo progetto di socializzazione che Anffas promuove a San Pietro a Vico, nella struttura inaugurata a fine 2016.

-

 

Qui i ragazzi che hanno terminato il percorso scolastico e che non hanno potuto trovare immediata accoglienza nei servizi istituzionali o che non hanno al momento servizi sufficienti per le loro esigenze, ogni mattina sono i protagonisti di una serie di
attività progettate in base alle loro singole esigenze. Laboratori di arte e creatività, attività di teatro e danza-terapia e molto altro. Un percorso educativo condiviso con i genitori e supervisionato da specialisti che lavorano a stretto contatto con gli operatori e con lo staff di Anffas Lucca.

Gabriele Marchetti è da pochi giorni presidente di Anffas al posto di Vania Nottoli, a cui va il merito di avere avviato il progetto “Palestra di vita”. A lui il compito di continuare nel solco del rinnovamento tracciato dall’ex presidente Nottoli e dal direttore Manuel Graziani.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.