L’eredità culturale (e patrimoniale) di Simonetta Puccini

VIAREGGIO - Con la scomparsa di Simonetta Puccini, Viareggio, Torre del Lago e Lucca perdono un baluardo della memoria del Maestro e della promozione della sua musica. Cosa resterà del lavoro di Simonetta? E dell'eredità patrimoniale del nonno?

-

A parlare ai nostri microfoni il tenore Fabio Armiliato, vedovo del soprano Daniela Dessì, Monsignor Giovanni Scarabelli (dell’Accademia Maria Luisa di Borbone e amico personale di Simonetta), i sindaci di Viareggio e Lucca Del Ghingaro e Tambellini.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.