Revocato lo sciopero dei lavoratori Sea

CAMAIORE - E' stato revocato lo sciopero della raccolta rifiuti indetto dai sindacati di Sea Ambiente e Sea Risorse per l'intera giornata di giovedì 14 dicembre. Il tavolo di conciliazione aperto stamani in Prefettura ha portato infatti ad un accordo tra le parti.

-

La vertenza nasce all’indomani della scelta del Comune di Camaiore, scaduto il contratto in essere con Sea Ambiente, di affidarsi da gennaio a un nuovo contratto per il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti in attesa della piena operatività di Reti Ambiente.

Scenario che ha messo in allarme i sindacati, preoccupati per i tanti posti di lavoro in ballo. Di fronte al Prefetto l’Amministrazione Comunale ha garantito, nel caso di affidamento del servizio ad un nuovo gestore, l’obbligo contrattuale per la società appaltatrice di riassorbire la quota parte di propria competenza dei lavoratori a tempo indeterminato sia di Sea Ambiente che di Sea Risorse. Per i restanti lavoratori saranno valutate le varie posizioni in appositi tavoli prima della stipula del contratto con l’obiettivo di garantire i livelli occupazionali. L’Amministrazione Comunale si impegna infine, nell’eventualità di una nuove gestione, a verificare la valenza giuridica delle graduatorie di lavoratori a tempo determinato di Sea Ambiente e Sea Risorse, sottolineando come la volontà dell’ente di estendere la raccolta porta a porta a tutto il territorio consentirà margini di manovra in favore dell’occupazione.

Soddisfatto Michele Massari della Fp-Cgil: “Abbiamo ottenuto quello che volevamo, lo sciopero è revocato.”

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.