Un’opera del Civitali rubata durante la guerra recuperata dai Carabinieri

LUCCA - I Carabinieri del Nucleo Tutela patrimonio culturale hanno recuperato una scultura opera del Civitali, sottatta alla città di Lucca nel 1944 dalle truppe tedesche.

-

 

Era stato rubato dalle truppe tedesche nella notte del 7 febbraio 1944 dalla chiesa di Santa Maria della Rosa. Dopo 73 anni il Busto di Cristo del Civitali è tornato a Lucca. A restituirlo alla città e in particolare alla Diocesi sono stati i carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Firenze che l’hanno individuato e recuperato lo scorso novembre nell’ambito di una indagine più vasta. Il busto era in possesso dell’erede di un collezionista, residente in provincia di Lucca, risultato estraneo all’illecito.

Alla conferenza stampa erano presenti il Procuratore Capo di Lucca Pietro Suchan, il sostituto Procuratore Aldo Ingangi, oltre al sindaco Tambellini, il Prefetto Simonetti e il sovrintendente Luigi Ficacci.

Adesso il Cristo del Civitali sarà trasferito al museo Nazionale di Villa Guinigi in attesa di ritornare nel suo luogo: la chiesa di Santa Maria della Rosa, attualmente in ristrutturazione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento