Attenti alla caduta massi; strade interrotte e residenti infuriati

COREGLIA - Mai come questa volta i cartelli dicono il vero, siamo sulla strada provinciale 56 che conduce anche all'Orrido di Botri, il paese che vediamo in lontananza sul colle nell'altra sponda del torrente Fegana è Montefegatesi, noi ci troviamo in località Margeglio nel comune di Coreglia Antelminelli, questo gigantesco masso è caduto nelle prime ore del 2018.

-

 

Nella notte di capodanno si è staccato da pochi metri sopra la strada provinciale, è rotolato giù e si è fermato li dove lo vediamo ancora oggi. Gli abitanti del posto che ci hanno chiamato riferiscono di aver segnalato alla provincia e ai carabinieri dell’accaduto e di essere preoccupati in quanto, proprio da dove si è staccato il masso c’è ancora una ferita aperta con altre pietre che potrebbero nuovamente staccarsi e colpire qualche automobilista o pedone.

Del resto lo stesso masso, che sfiora le 10 tonnellate di peso, sta comprimendo il terreno dove è poggiato e potrebbe cadere nel torrente sottostante dove è presente anche una un tubazione idrica di grandi dimensioni; non sappiamo se si tratta dell’acquedotto o dell’alimentazione di qualche centralina, me è certo che il masso cadendo giù lo distruggerebbe completamente.

La strada è utilizzata da residenti e turisti per cui speriamo che quanto prima sia messa in sicurezza visto che tutto sommato l’intervento non pare così complicato. Sempre su questa strada, ma alcuni chilometri più avanti, la provincia ha posto i cartelli di divieto di transito dal 15 dicembre al 15 aprile in località il Fontanone. La cosaha fatto arrabbiare e non poco residenti e operatori turistici della zona. Anche per questo venerdì 26 gennaio alle 21 presso la Sala Guazzelli di Gallicano si svolgerà un incontro pubblico dedicato all’argomento.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento