Dieci mamme trasferite a Livorno: è sciopero in Azimut-Benetti

VIAREGGIO - Due ore di sciopero oggi per i lavoratori e le lavoratrici della Azimut-Benetti, per dire no ai trasferimenti di dieci dipendenti dalla sede viareggina a quella di Livorno.

-

Una scelta fatta pochi giorni fa dal colosso della nautica, modificando l’accordo di dicembre che prevedeva lo spostamento solo di cinque unità.

Si tratta di dieci donne, impiegate  nel settore marketing e amministrativo: entro il primo marzo dovranno tutte andare a lavorare negli uffici livornesi. Quasi tutte sono mamme sui 40 anni, con figli a carico, assunte da 15 o 20 anni, residenti in Versilia, che non potranno accettare il trasferimento a Livorno, trovandosi costrette a lasciare il lavoro. Per questo i sindacati vedono nell’operazione un tentativo di riduzione di personale.

Al momento non ci sono stati commenti da Azimut-Benetti. I sindacati intanto hanno chiesto il coinvolgimento della Regione Toscana e dell’amministrazione viareggina.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.