La passerella dedicata alla piccola Luciana, vittima della Shoah

VIAREGGIO - Da oggi la passerella sul canale Burlamacca porta il nome di Luciana Pacifici, la vittima più piccola della Shoah a Viareggio. Nata a Napoli da padre viareggino nel 1943, morì ad Auschwitz pochi mesi dopo, nel 1944, dopo essere stata catturata a Carasomma, in Lucchesia.

-

La targa è stata svelata oggi dall’amministrazione comunale di fronte a centinaia di studenti e ai familiari della sfortunata bambina. Un momento di forte commozione.

La cerimonia di intitolazione sul canale è stata preceduta da un partecipatissimo incontro a Villa Paolina. Un appuntamento che rientra nel calendario della Giornata della Memoria. Oltre al sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro, presenti i rappresentanti della amministrazioni di Lucca e Bagni di Lucca e della Provincia.  Un incontro rivolto agli studenti, con l’intervento del giornalista Nico Pirozzi, autore di numerosi scritti sulla Shoah.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.