La passerella dedicata alla piccola Luciana, vittima della Shoah

VIAREGGIO - Da oggi la passerella sul canale Burlamacca porta il nome di Luciana Pacifici, la vittima più piccola della Shoah a Viareggio. Nata a Napoli da padre viareggino nel 1943, morì ad Auschwitz pochi mesi dopo, nel 1944, dopo essere stata catturata a Carasomma, in Lucchesia.

-

La targa è stata svelata oggi dall’amministrazione comunale di fronte a centinaia di studenti e ai familiari della sfortunata bambina. Un momento di forte commozione.

La cerimonia di intitolazione sul canale è stata preceduta da un partecipatissimo incontro a Villa Paolina. Un appuntamento che rientra nel calendario della Giornata della Memoria. Oltre al sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro, presenti i rappresentanti della amministrazioni di Lucca e Bagni di Lucca e della Provincia.  Un incontro rivolto agli studenti, con l’intervento del giornalista Nico Pirozzi, autore di numerosi scritti sulla Shoah.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento