Lucca, il Comune cambia gli orari degli agenti di Polizia Municipale

LUCCA - L’articolazione dell’orario di lavoro del personale appartenente al Corpo della Polizia municipale passerà a turni giornalieri di 6 ore ciascuno su 6 giorni, anziché di 7 ore al giorno su 5 giorni settimanali.

-

Più agenti sul territorio, maggiore flessibilità, ottimizzazione dei servizi e nuovo assetto degli orari per assicurare un maggior controllo del territorio e maggiore efficienza del servizio. Sono questi, in estrema sintesi, gli obiettivi della proposta avanzata dall’assessore alla Sicurezza e al personale  Francesco Raspini e accolta dalla Giunta comunale, relativa agli indirizzi per una diversa articolazione dell’orario di lavoro del personale appartenente al Corpo della Polizia municipale.

Cosa cambia, in sostanza, nell’organizzazione futura del servizio di Polizia Municipale? Nei progetti dell’Amministrazione Comunale, l’articolazione dell’orario di lavoro del personale appartenente al Corpo della Polizia municipale dovrebbe prevedere turni giornalieri di 6 ore ciascuno su 6 giorni, anziché di 7 ore al giorno su 5 giorni settimanali. Si dovrà inoltre valutare la possibilità di inserire un eventuale 4° turno notturno, nel rispetto dell’attuale orario, che copra l’intero arco della giornata per tutti i giorni della settimana, nonché l’opportunità di modificare il contingente di personale per il funzionamento dei servizi pubblici essenziali, in modo che sia maggiormente funzionale rispetto al nuovo assetto degli orari.

Secondo una nota appositamente richiesta al Comandante della Polizia municipale – si legge nella delibera approvata dalla Giunta Tambellini – il nuovo assetto degli orari potrà determinare concreti ed effettivi miglioramenti in quanto la previsione di un orario di lavoro di 6 ore giornaliere su 6 giorni settimanali con un solo giorno di riposo consentirebbe il recupero pieno della giornata di sabato con tutto il personale in servizio, ovviamente al netto di eventuali congedi ordinari, straordinari, recuperi e riposi; ma, soprattutto, la fruizione di un unico giorno di riposo, a fronte degli attuali due giorni settimanali non lavorativi determinerà la presenza in servizio di almeno 8-10 unità di personale in più ogni giorno e, infine, un miglior coordinamento con l’attività degli uffici amministrativi del Comune.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.